Enea, il re della GP2

Enea riporta la corona in Italia

La tradizione moticiclistica italiana ha lunghe e profonde radici.

Dall’inarrivabile Giacomo Agostini, passando per Cadalora, Biaggi, Capirossi, Rossi e fino ad arrivare ad un pilota riminese di 22 anni che, in una stagione così difficile e complessa, è riuscito ad affermarsi come re nella classe 250.

Enea Bastianini, detto la Bestia, è un pilota dalla gavetta molto lunga che ad un certo punto della sua giovane carriera ha pure pensato al ritiro.

Giovane promessa dei tuffi italiani, nel 2011 conquista il titolo europeo di minimoto, nonostante una carriera di tutto rispetto da trampolino. “Scelsi le moto perché non mi piaceva essere giudicato da altre persone”, lapidario e concreto. Come la sua guida.

È uno dei pochi giovani piloti italiani a non esser passato dall’accademia di Valentino Rossi. E questo, nell’ambiente delle moto, sembra quasi una colpa. Di cosa poi?

Ha vinto con merito, ha dimostrato di essere il più forte e di essere capace di vincere senza fretta, senza essere per forza il baby talento che tremare il mondo fa.

A 23 e con un titolo iridato alle spalle, Enea, nome non casuale, è pronto all’avventura nella classe regina. Lui ci arriva da Re, con una corona luccicante e la voglia di conquistare un nuovo regno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...