Alcaraz conquista Milano puntando già verso Torino

Viaggia a livelli di tennis altissimi, Carlos Alcaraz. Con piedi rapidissimi, colpi solidi e concreti, un tocco che riesce a nascondere e far riapparire, come per magia, una pallina che sembrava dover terminare la propria corsa a fondo campo, salvo poi atterrare subito dopo la rete, come una foglia morta.

Colpi di inizio gioco dirompenti e totalitari, risposta profonda e giocata sempre in anticipo. Insomma, siamo di fronte ad un giocatore che probabilmente sarà un numero 1 al mondo: non gli manca nulla, nemmeno la personalità. E dall’altra parte della rete non c’era un giocatore qualsiasi ma un Korda junior, che è tennista di alto livello già adesso. Per intenderci uno che sarà un grande protagonista del circuito, la cosa più simile a Berdych mai vista finora. Il suo sorriso, quasi rassegnato, a fine partita è emblematico, come se la sconfitta con questo Alcaraz fosse cosa scontata.

Il saluto finale è all’anno prossimo. Un saluto al pubblico italiano che probabilmente, il prossimo anno, non lo vedrà più in campo a Milano. Torino sì, potrebbe essere il giusto palcoscenico, quello dei più grandi.

Carlo Galati

Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...